Archivi categoria: DTM

DTM_Zand_Start2(1)

DTM – A Zandvoort, vittorie di Aitken e Wittmann

Nel weekend si è svolto a Zandvoort il terzo appuntamento stagionale del DTM. Successi di Jack Aitken in gara 1 con la Ferrari dell’Emil Frey Racing e di Marco Wittmann con la BMW di Schubert Motorsport in gara 2.

DTM_Zand_Start1

Gara 1

Jack Aitken allo start ha gestito senza problemi dalla pole gli assalti da parte di Clemens Schmid (Dörr Motorsport McLaren #85) ed Arjun Maini (Mercedes-AMG Team HRT #36).

DTM_Zand_Aitk

La competizione è cambiata sensibilmente dopo la sosta ai box con la significativa rimonta da parte di René Rast. Il pluricampione di Schubert Motorsportm BMW, partito dalla 7ma piazza, si è ritrovato secondo alla conclusione della finestra del pit e ha iniziato a recuperare secondi preziosi nei confronti del leader, ma senza successo. Maini completa il podio di giornata davanti a Schmid e alla Mercedes di Lucas Auer

Gara 2

La partenza è stata caratterizzata da un impatto che ha visto coinvolti nel primo settore la McLaren #85 di Dörr Motorsport di Clemens Schmid e la Mercedes-AMG del Team MANN-FILTER #22 di Lucas Auer, innescato da un contatto tra la McLaren e la Mercedes #130 Team Winward di Maro Engel.

La direzione gara ha deciso di sospendere la gara con bandiera rossa; davanti a tutti le due Lamborghini di Mirko Bortolotti, il quale aveva avuto la meglio sul polesitter Maximilian Paul.

Il trentino, superato lo scoglio della ripartenza, ha dovuto però cedere il comando al termine delle soste, a vantaggio di Paul e soprattutto della BMW di Marco Wittmann. Le gomme in temperatura hanno permesso al trentino di avere la meglio sull’altra Huracàn, ma non sulla M4 GT3 #11, che va a vincere il sesto round stagionale, primo successo 2024 per la casa di Monaco.

DTM_Zand_podium2

Terzo posto finale per il leader provvisorio, Kelvin van der Linde (ABT Audi #3) davanti a Thierry Vermeulen (Emil Frey Racing Ferrari #69) e Luca Stolz (Mercedes Team HRT #4), con la migliore delle AMG GT3.

In classifica generale, Kelvin van der Linde mantiene la leadership nella serie con 8 lunghezze di vantaggio su Mirko Bortolotti e 16 su Ricardo Feller. Piccola pausa ora per il DTM, che tornerà in azione la prima settimana di luglio al Norisring.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Preining_Lau

DTM – Preining torna al successo nella race 2 al Lausitzring

Thomas Preining vince la race 2 del Lausitzring resistendo agli assalti delle due Audi di Kelvin van der Linde e Ricardo Feller. La Porsche #91 di Manthey EMA torna al top dopo una meravigliosa pole ottenuta in mattinata, regalando al 25enne di Lienz la sesta affermazione in carriera.

Il recap della gara

Preining ha mantenuto al via il primato guadagnato in mattinata , ma già al terzo giro ha dovuto arrendersi a Ricardo Feller (ABT Sportsline Audi #7). Lo svizzero ha beffato il campione in carica in curva 1, ma il duello tra Porsche ed Audi è stato subito interrotto a seguito di un problema in pista peer di Clemens Schmid (Dörr Motorsport McLaren  #85).

Feller ha preceduto Preining anche al restart, a precedere la seconda auto di ABT di Kelvin van der Linde #3 e la Lamborghini #92 SSR Performance di Mirko Bortolotti.

La bagarre si è accesa dopo il passaggio obbligatorio in pit road. Preining ha anticipato la sosta provando a sorprendere l’Audi #7 di Feller, mossa che ha avuto successo perchè il campione in carica ha potuto infatti beffare il rivale.

il duello ha permesso a Kelvin van der Linde (ABT Audi #3) ed a Mirko Bortolotti (SSR Performance Lamborghini #92) di avvicinarsi, ma, anche sei due si sono ritrovati davanti all’uscita dai box, Preining ha avuto nuovamente la meglio grazie a delle mescole già in temperatura.

Una breve Safety Car, chiamata per rimuovere la Mercedes #4 di Luca Stolz e la Lamborghini #71 di Maximilian Paul out dopo un contatto nel secondo settore di pista non ha cambiato le carte in tavola.

Kelvin van der Linde è stato peró in grado di prendere il secondo posto dietro la Porsche #91 grazie ad un provvedimento da parte della direzione gara. Dietro Feller, completano la top five Bortolotti e Luca Engstler (Lamborghini Team Liqui Moly by GRT#19).

Van der Linde col secondo posto odierno conquista la leadership provvisoria del DTM davanti al teammate Ricardo Feller.

Prossima tappa a Zandvoort tra due settimane, primo appuntamento fuori dal territorio tedesco per il DTM 2024.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, 3. + 4. Rennen Lausitzring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Al Lausitzring, Kelvin van der Linde mago della pioggia

Kelvin van der Linde si aggiudica la race-1 del DTM al Lausitzring davanti a Maro Engel e Thomas Preining al termine di una prova caratterizzata dalla forte pioggia.

Il recap della gara

Allo start Kelvin van der Linde (ABT Sportsline Audi #3) ha mantenuto la leadership conquistata in qualifica davanti al compagno di box Ricardo Feller #7, il quale superava la Porsche #91 Manthey EMA di Thomas Preining. Tutto è rimasto relativamente tranquillo fino al secondo passaggio allorquando è entrata in scena la pioggia.

Tutti si sono fermati ai box nei tre giri seguenti per montare le rain, col sudafricano a mantenere la leadership davanti a Maro Engel (Mercedes-AMG Team WINWARD #13), partito 13mo sullo schieramento di partenza.

La direzione gara ha presto chiamato in causa la Safety Car visto l’aumentare delle precipitazioni prima di sospendere la gara con bandiera rossa vista la tantissima acqua in pista.

Dopo che un primo tentativo di riprendere la gara è stato abortito, Van der Linde ha condotto il definitivo restart precedendo Engel, Nicki Thiim (SSR Performance Lamborghini #94), Arjun Maini (Mercedes-AMG Team HRT #36) e la Porsche #91 del campione in carica Preining.

I protagonisti sono tornati a lottare, ma il pilota dell’Audi #3 è riuscito a gestire la concorrenza e ha aspettato a rientrare per il pit obbligatorio così come molti altri protagonisti.

Van der Linde ha mantenuto il primato su Engel fino alla bandiera a scacchi, mentre Preining ha ottenuto il gradino basso del podio respingendo il ritorno di Lucas Auer (Mercedes-AMG Team MANN-FILTER #22) e di Ricardo Feller #7.

A seguire Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport BMW #31), Arjun Maini, Thiim, Christian Engelhart (Lamborghini Team TGI by GRT #63) e Luca Stolz (Mercedes-AMG Team HRT #4). Mirko Bortolotti (SSR Performance Lamborghini #92) è stato l’unico a provare le slick, che sono tornate buone solo nel finale. Il trentino, al termine di una furiosa rimonta, ha chiuso undicesimo.

Domani alle 13.30 il via della race-2, preceduta dalle qualifiche alle ore 9.40.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, 3. + 4. Rennen Lausitzring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Porsche protagonista nelle libere del Lausitzring

Le due Porsche di Manthey EMA chiudono davanti a tutti nelle due sessioni di prove libere del DTM al Lausitzring.

Al mattino è stato Thomas Preining ad ottenere il primato col tempo di 1.20.782.  Il campione in carica ha fatto la differenza ha preceduto con quasi 3 decimi di scarto Maro Engel e la Mercedes #130 dell’AMG Team WINWARD. A seguire Kelvin van der Linde (ABT Sportsline Audi #3) ed il vincitore della race-2 dello scorso anno Mirko Bortolotti (SSR Performance Lamborghini #92).

Nel pomeriggio è stato invece il compagno di squadra Ayhancan Güven a segnare la migliore prestazione con 1.35.573 al termine di un turno poco significativo stante la tanta acqua presente in pista.

Kelvin van der Linde (ABT Audi #3) si è collocato secondo precedendo Jack Aitken (Emil Frey Racing Ferrari #14), Christian Engelhart (Lamborghini Team TGI by GRT #63) e Lucas Auer (Mercedes-AMG Team MANN-FILTER #22).

Domani in programma le qualifiche alle 13.30, mentre gara 1 partirà alle 17.00, questo per evitare la concomitanza con la semifinale dei Mondiali di hockey che vede protagonista proprio la Germania.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, 1. + 2. Rennen Oschersleben 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Primo successo di Engstler a Oschersleben

Prima affermazione nel DTM di Luca Engstler, che vince la Race-2 di Oschersleben con la Lamborghini del Team Liqui Moly by GRT davanti alle Mercedes di Maro Engel e Luca Stolz.

Il recap della gara

Mirko Bortolotti (SSR Performance Lamborghini #92) ha tenuto al via la pole guadagnata in mattinata davanti a Luca Stolz  (Mercedes AMG Team HRT #4), il quale ha respinto l’assalto da parte di Jack Aitken  (Emil Frey Racing Ferrari #14). Il britannico ha immediatamente perso terreno prima di finire in testacoda in curva 3 dopo un contatto con Maximilian Paul (Paul Motorsport Lamborghini #71).

Difficoltà nelle concitate fasi iniziali anche per Lucas Auer  (Mercedes-AMG Team Mann-Filter #22) e Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport BMW #31), oltremodo sfortunati nel contatto che ha escluso Aitken.

Il momento clou della gara a 32′ dalla conclusione, a seguito di una Full. Course Yellow chiamata per intervenire sull’altra Ferrari di Thierry Vermeulen, spinto contro le barriere dopo una toccata da parte di René Rast (Schubert Motorsport BMW #33).

Luca Engstler (Lamborghini Team Liqui Moly by GRT   #19) e Maro Engel (Mercedes-AMG Team Winward #130) hanno approfittato della situazione per recuperare terreno nei confronti della concorrenza grazie ad una sosta perfetta, ritrovandosi al comando.

Nella fase finale i due tedeschi si sono contesi il successo, con Stolz ad agguantare il podio provvisorio dopo un disastroso pit stop da parte di Mirko Bortolotti, gravato da un problema alla ruota posteriore sinistra, problema simile a quello che ha costretto in precedenza al ritiro l’altra Huracan Nicki Thiim.

Engel ha tentato in ogni modo di impensierire la Lamborghini di testa, il sorpasso non è mai arrivato, e l’alfiere di Lamborghini Team Liqui Moly by GRT, quarto sullo schieramento quest’oggi, ha potuto quindi cogliere la prima affermazione in carriera nel DTM.

Alle spalle di Stolz, l’altra AMG GT3 di Arjun Maini, a propria volta davanti a Ricardo Feller (ABT  Sportsline Audi #7), Kelvin van der Linde  (ABT  Sportsline Audi #3), Renè Rast #33, Christian Engelhart  (Lamborghini Team TGI by GRT #63) e  Marco Wittmann (Schubert Motorsport BMW #33).

Ancora fuori dai  primi 10 la Porsche #91 di Thomas Preining, campione in carica, protagonista di un fine settimana più che mai complicato, e Mirko Bortolotti, che chiudono rispettivamente in P13 e P15.

Prossima tappa del DTM il 24-26 maggio al Lausitzring.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, Testfahrt Hockenheimring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Aitken in pole per gara 1 con la Ferrari dell’Emil Frey

Jack Aitken firma la pole position nella Q1 di Oschersleben, opening round del DTM 2024. Il britannico di Emil Frey Racing Ferrari #14 ha fermato il cronometro in 1.21.465 con 104 millesimi di scarto su Mirko Bortolotti (SSR Performance Lamborghini).

Arjun Maini  (Mercedes-AMG  Team HRT #36) e Ricardo Feller   (ABT  Sportsline #7) proseguono nell’ordine in seconda fila, a loro volta davanti a Luca Stolz  (Mercedes AMG Team HRT #4) e Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport BMW #31).

La top ten, racchiusa in meno di 5 decimi dal leader si completa con Christian Engelhart (Lamborghini Team TGI by GRT  #63), Luca Stolz (Mercedes AMG Team HRT #4), René Rast (Schubert Motorsport BMW #33) e Luca Engstler  (Lamborghini Team Liqui Moly by GRT  #19)

Il turno è stato caratterizzato da una red flag a meno di 3 minuti dalla conclusione per un impatto contro le barriere di curva 1 da parte di Nicki Thiim (SSR Performance Lamborghini).

Mattinata negativa in ogni caso per il campione in carica Thomas Preining (Manthey EMA Porsche #91), 16mo sullo schieramento davanti alla Mercedes #130 Team Winward di Maro Engel, dominatore delle Libere 1

Oggi pomeriggio la race-1; originariamente prevista alle tradizionali 13.30, il programma potrebbe però subire un lieve ritardo a seguito di un incidente nell’ADAC GT Masters che ha costretto i commissari ad una estensiva sostituzione delle barriere a protezione delle curva 1 e 2.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, 1. + 2. Rennen Oschersleben 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Mercedes al top nelle libere di Oschersleben

Le Mercedes chiudono al top in entrambe le sessioni di prove libere del season opener DTM di Oschersleben. Nel primo turno è stato Maro Engel a firmare il giro veloce con 1.24.951 e la AMG GT3 del Team Winward #130, con 3 decimi di margine su un terzetto composto da Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport BMW #31), Jack Aitken (Emil Frey Racing Ferrari #14) e Arjun Maini (Mercedes-AMG team HRT #36).

La sessione ha subito un lungo ritardo rispetto al programma originale in seguito ad un impatto contro le barriere di curva 1 da parte di una Porsche iscritta all’ADAC GT Masters.

DTM, 1. + 2. Rennen Oschersleben 2024 - Foto: Gruppe C Photography

Nel pomeriggio sempre Mercedes davanti con Maini, autore di 1.22.538 davanti alle altre AMG del teammate Luca Stolz e di Lucas Auer (Mercedes-AMG Team Mann-Filter #22), al termine di una sessione disputata senza interruzioni.

La classifica prosegue con le Lamborghini di Christian Engelhart  (Lamborghini Team TGI by GRT  #63), Nicki Thiim  (SSR Performance Lamborghini #94) e Luca Engstler (Lamborghini Team Liqui Moly by GRT   #19), che a loro volta precedono le due Ferrari dell’Emil Frey Racing di Jack Aitken #14 e Thierry Vermeulen #69.

Domani in programma le qualifiche-1 e successivamente la race-1, rispettivamente alle 9.55 e alle 13.30.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

DTM, Testfahrt Hockenheimring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

DTM – Dominio di Schubert Motorsport e BMW nei test di Hockenheim

Schubert Motorsport e BMW hanno dominato i test di Hockenheim del DTM 2024, serie che scatterà per la sua 40ma edizione a fine aprile ad Oschersleben.

Dopo che  nella prima giornata è stato Ayhancan Güven il più competitivo con la Porsche di Mantehy EMA ed il tempo di 1:37.414, nella seconda giornata le BMW gestite da Schubert Motorsport, già al top nella primissima sessione con Renè Rast, sono salite definitivamente in cattedra.

DTM, Testfahrt Hockenheimring 2024 - Foto: Gruppe C Photography

Proprio il tre volte campione della serie ha firmato la migliore prestazione nella quarta ed iper competitiva ultima sessione con 1.37.077, precedendo i compagni di squadra Sheldon van der Linde e Marco Wittmann, quest’ultimo in cima alla lista dei tempi al mattino.

Dietro lo squadrone BMW, in una top 13 racchiusa in un solo secondo, le Porsche di Manthey EMA, mentre le due Ferrari 296 dell’Emil Frey Racing di Thierry Vermeulen e Jack Aitken chiudono a centro classifica, lasciandosi alle spalle le cinque Lamborghini e le due McLaren.

Luca Pellegrini

Foto: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Dorr

DTM – Dörr Motorsport con McLaren – Emil Frey Racing presente con Ferrari

Dörr Motorsport schiererà due  McLaren 720S GT3 Evo nel DTM 2024, campionato che in primavera scatterà nuovamente Motorsport Arena di Oschersleben. Salgono quindi a sette i marchi impegnati nella serie, col brand di Woking di ritorno dopo la breve parentesi del 2020 con JP Motorsport.

Ben Dörr, figlio del proprietario Rainer, debutterà nella prestigiosa categoria tedesca riservata alle GT3, e dividerà il box con l’austriaco Clemens Schmid, che negli due ultimi anni ha partecipato con le Lamborghini del GRT Grasser

Emil_frey

Emil Frey Racing presente con Ferrari

L’Emil Frey Racing conferma il proprio programma nel DTM dopo l’esperienza della passata stagione. Il team legato a Ferrari avrà nuovamente in pista due unità parallelamente al programma nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup.

Thierry Vermeulen resta a bordo di una delle 296 GT3 accanto a Jack Aitken. L’ex-reserve driver Williams F1, full-season nel WeatherTech SportsCar Championship con la Cadillac GTP di Action Express, vanta già un successo nella serie, ottenuto lo scorso anno al Lausitzring.

Luca Pellegrini

Foto: Dörr Motorsport, Emil Frey Racing

Schuberth

DTM – Line-up stellare per Schubert Motorsport. Maximilian Paul e Luca Engstler presenti

Schubert Motorsport rappresenterà BMW Motorsport nella prossima stagione del DTM con una line-up stellare con addirittura tre ex-campioni della serie.

Saranno infatti il pluricampione René Rast, il due volte vincitore  Marco Wittmann ed il #1 del 2022 Sheldon van der Linde a difendere i colori del marchio di Monaco. Non vedremo invece più all’opera il team Project 1 che ha presentato addirittura istanza di fallimento non avendo trovato accordi per intraprendere nuovi programmi.

Paul_

Paul Motorsport dal canto suo ha confermato il proprio impegno nel DTM con una Lamborghini Huracán GT3 Evo2. Il team tedesco è atteso al debutto nella nota serie riservata da qualche anno alle GT3, e farà affidamento come da copione a Maximilian Paul.

Prima stagione full-time quindi per il 24enne trionfatore nella race-2 del Nürburgring lo scorso anno  con la vettura del Grasser Racing Team al termine di una clamorosa rimonta.

Engstler12

E proprio della squadra austriaca l’ultima novità del giorno, con Luca Engstler che intraprenderà una nuova sfida nella prossima annata agonistica con una Lamborghini Huracan GT3.

La compagine come noto farà affidamento anche su Christian Engelhart, ma ricordiamo che il brand di Sant’Agata potrà contare anche su SSR Performance con il confermatissimo Mirko Bortolotti e Nicki Thiim.

Luca Pellegrini

Foto: DTM