Archivi categoria: GTWC

Fanatec GT World Challenge

BoutsenVDS

GTWC Europe – Boutsen e Marc VDS insieme per il 2023

Boutsen Racing e  Marc VDS uniscono le forze in vista della stagione 2023 del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. BOUTSEN VDS militerà full-time con Audi Sport nelle dieci competizioni del campionato che scatterà a Monza ad aprile.

La neonata formazione belga, oltre ad un programma parallelo nel Lamborghini Super Trofeo Europe, sarà al via nell’Endurance e nella Sprint Cup, un annuncio che segue quanto fatto da Comtoyou Racing nelle scorse settimane.

Boutsen ha gareggiato con Audi anche nella passata annata in Gold Cup, mentre Marc VDS rientra nel gruppo dopo sette anni d’assenza. Ricordiamo infatti la partecipazione con BMW dal 2011 al 2015 nell’Endurance Cup, una presenza significativa con cinque affermazioni overall tra cui il successo nell’edizione 2015 della 24h di Spa-Francorchamps.

Olivia Boutsen ha affermato alla stampa: “Abbiamo molte ambizioni, ma sappiamo anche che dobbiamo progredire passo dopo passo. Nel 2023 saremo ancora presenti nel Lamborghini Super Trofeo e rafforzeremo la nostra presenza nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS”.

Non è mancato il parere di Marc Van der Straten, numero uno di Marc VDS: “Volevo tornare alle gare GT e endurance, una delle mie discipline preferite. La possibilità di associarmi alla famiglia Lainé-Boutsen mi permette di tornare in pista senza partire da zero. Sono molto contento di questo e non vedo l’ora che inizi il 2023”.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe

Comtoyou

GTWC Europe – Comtoyou Racing entra con Audi

Comtoyou Racing ha deciso di entrare con forza nel mondo delle GT3 a partire dalla stagione 2023 del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. La compagine belga militerà con Audi Sport con tre unità nella Sprint Cup e due nell’Endurance Cup che inizierà da Monza a fine aprile.

Non ci sono informazioni in merito ai piloti che gareggeranno con la squadra di Jean-Michel Baert, team principal che può sicuramente essere soddisfatto al termine di un’impegnativa annata con nel TCR che ha regalato il titolo europeo all’argentino Franco Girolami ed il successo dell’olandese Tom Coronel ai recenti FIA Motorsport Games.

François Verbist, team manager, ha cosí spiegato la decisione di puntare sulla categoria: “Volevamo passare alla GT3 da alcuni anni, Audi Sport ci ha chiesto di farlo. Abbiamo pensato che questo fosse il momento giusto per intraprendere questo nuovo progetto. Tutti sanno quanto il GTWC Europe sia competitivo, il nostro target è quello di stare vicini ai migliori”.

Luca Pellegrini

Foto: Comtoyou Racing

Champs

GTWC Europe – A Barcelona, vittoria per Dinamic e titolo a Marciello/Juncadella/Gounon campioni

Alessio Picariello, Klaus Bachler e Matteo Cairoli si impongono con la Porsche di Dinamic Motorsport nella 3h di Barcellona, ultima tappa del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS.

Prima gioia stagionale per il team reggiano nella giornata di Raffaele Marciello, Jules Gounon e Daniel Juncadella che si laureano campioni dell’Endurance Cup con la Mercedes de Team Akkodis ASP. Antonio Fuoco, dopo la pole position conquistata in mattinata insieme ad Alessandro Pier Guidi ed Alessio Rovera e la Ferrari di Iron Lynx, si deve accontentare della seconda piazza all’arrivo, davanti ad Albert Costa/ Jack Aitken / Mirko Bortolotti (Emil Frey Racing #63/Lamborghini).

Alessandro Pier Guidi ha amministrato la partenza, difendendosi da Klaus Bachler e Jack Aitken. Quest’ultimo infilerà alla prima piega l’austriaco e tenterà di mettersi all’inseguimento del campione in carica del GTWC Europe Endurance Cup. La Ferrari prenderà presto il largo, mentre Daniel Juncadella, major contender di Fuoco nella corsa al titolo Endurance, è costretto a recuperare terreno dall’ottava piazza conquistata in qualifica.

Start

Pier Guidi dominava in scioltezza lo stint iniziale prima di cedere il volante ad Alessio Rovera, il quale ha proseguito l’opera  del teammate mantenendo un discreto margine sul padrone di casa Albert Costa e su Alessio Picariello #54. Lo spagnolo ha mantenuto la propria posizione, mentre Ricardo Feller (WRT #32/Audi) tentava di difendere la propria piazza da un potenziale ritorno di Jules Gounon #88.

Tutto cambiava nel bel mezzo del secondo stint con un deciso forcing da parte di Costa. L’Huracan GT3 #63 si riportava sul portacolori di Ferrari in una bagarre che permetteva anche il rientro della Porsche #54 di Dinamic Motorsport con Bachler alla guida.

Il sorpasso da parte della Lamborghini è arrivato ad 1h03′ dalla fine, una mossa che precederà l’avvento a bordo della Rossa 488 GT3 #71 di Antonio Fuoco. Sosta anche per Emil Frey Racing #63 e Dinamic Motorsport #54, rispettivamente in scena con Mirko Bortolotti ed Matteo Cairoli.

Il comasco si è ritrovato in vetta alla competizione a meno di 60 minuti dal termine, pronto per gestire il proprio gap sulla Ferrari di Iron Lynx, sulla Lamborghi dell’Emil Frey Racing e sull’Audi del WRT con  Dries Vanthoor, che a sua volta precedeva un rimontante Raffaele Marciello.

Ma a 40′ dalla fine tutto veniva rimesso in discussione a seguito di un problema per le Iron Dames. Rahel Frey, leader in Gold Cup e virtualmente in testa alla serie, ha dovuto ritirarsi per un problema tecnico in curva 4, che ha chiamato in causa la Safety Car.

Cairoli ha preso il largo senza tanti problemi sui due connazionali,  con Bortolotti che nel traffico tentava di difendersi di Vanthoor e da Marciello, in difficoltà nel traffico.

Dinamic_podio

Il trio di Dinamic Motorsport ha potuto quindi festeggiare la prima affermazione stagionale dopo il podio di Hockenheim. Con la sesta piazza finale Raffaele Marciello, Jules Gounon e Daniel Juncadella si affermavano meritatamente campioni dell’Endurance Cup.

Gold Cup

Hubert Haupt (HRT #5/Mercedes) ha strappato il primato a Sarah Bovy (Iron Dames #83/Ferrari) nei primi minuti di una gara che ha subito visto un importante colpo di scena. La McLaren #7 di Inception Racing perderà infatti molto terreno con Brendan Iribe, in difficoltà in seguito ad un contatto nell’ultimo settore con la Lamborghini #27 di Leipert Motorsport.

La Mercedes di testa ha ceduto il passo nuovamente ai rivali nella seconda parte di gara, Florian Scholze #5 non è stato infatti in grado respingere un deciso attacco da parte di Michelle Gatting.

Il colpo di scena, come dicevamo, a meno di 40′ dalla conclusione, con Rahel Frey, ferma in curva 4. Robert Renauer (Herberth Motorsport #911/Porsche) balzava automaticamente in vetta alla gara, pronto per confermarsi al vertice anche dopo il restart, ma il tedesco cederà presto il primato a seguito di una toccata nella chicane del terzo settore. La Porsche #911 veniva stata spinta in testacoda dalla Mercedes #87 di Akkodis ASP, un vero e proprio regalo per l’AMG GT3 #57 di Winward Racing affidata a Lucas Auer.

L’austriaco ha dovuto contendersi la vittoria finale con Arjun Maini, alfiere di HRT #5, che alla fine avrà la meglio sul rivale. Una bellissima battaglia per la vittoria rovinata dalla manovra di Auer, che spingeva contro le barriere l’AMG avversaria, una situazione discutibile che sarà investigata nel post gara.

Lucas Auer / Lorenzo Ferrari/Jens Liebhauser ( Winward Racing #57) venivano inizialmente dichiarati vincitori della 3h di Barcellona salvo essere penalizzati di 30″, consegnando la vittoria a Patryk Krupinski/ Maciej Blazek/Norbert Siedler ( JP Motorsport #112/McLaren).

GoldCup

Inception Racing può invece festeggiare per il titolo conquistato da Brendan Iribe, Ollie Millroy e Frederik Schandorff, oggi solamente P7.

Silver Cup

Nicolai Kjaergaar (Garage 59 #159/McLaren) non ha avuto particolari problemi a monopolizzare la scena nel primo stint. Gestione perfetta della prima parte di gara per la compagine britannica, leader davanti Konsta Lappalainen (Emil Frey Racing #14/Lamborghini) e Benjamin Goethe (WRT #30/Audi).

Manuel Maldonado #159 ha tenuto la vetta ed ha amministrato senza problemi la seconda parte della manifestazione catalana. Il colombiano cederà presto il volante a Dean MacDonald che gestirà al meglio lo stint conclusivo di una prova a senso unico.

Tutto è cambiato nei minuti seguenti, Thomas Neubauer supererà infatti nei minuti seguenti la McLaren e chiuderà al meglio la storica partnership tra Audi e WRT. Il transalpino, Benjamin Goethe e Jean-Baptiste Simmenauer hanno potuto esultare da campioni, Konsta Lappalainen / Stuart White/ Tuoma Tujula (Emil Frey Racing #14/Lamborghini) hanno completato la 3h di Barcellona in terza piazza.

PRO-Am

Start disastroso per Alexander West (Garage 59 #188/McLaren), che ha perso ogni speranza di chiudere al vertice la stagione Endurance. Alex Malykhin (Allied Racing #91/Porsche) si è portato al comando delle operazioni davanti alla Ferrari #52 di AF Corse.

L’ultima Safety Car ha cambiato le carte in tavola, Dominik Baumann (SPS automotive performance #20/Mercedes) si è ritrovato in cima alla competizione e non ha avuto problemi ad imporsi con i teammates Valentin Pierburg/Ian Loggie, Seconda piazza sotto la bandiera a scacchi per Alex Malykhin/Ayhancan Guven (Allied Racing #91/Porsche), terza per Louis Machiels/Andrea Bertolini/Stefano Costantini (AF Corse #52/Ferrari).

L’appuntamento per la prossima stagione del GTWC Europe è per i test collettivi a Le Castellet, il 7-8 marzo 2023.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe, Dinamic Motorsport

Merc777

GTWC Europe – A Barcelona, Mercedes uno-due nelle Pre-Qualifiche

Mercedes si conferma in vetta alla classifica generale al termine delle Pre Qualifying di Barcellona del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup con Fabian Schiller.

Il driver della Mercedes #777 iscritta in Silver Cup dall’Al Manar Racing by HRT ha segnato il giro veloce in 1.45.398 con 150 millesimi di vantaggio su Jules Gounon  e l’altra AMG GT3 dell’Akkodis ASP condivisa col neocampione overall Raffaele Marciello, e Dani Juncadella.

P3 per la McLaren #7 di Inception Racing con Frederik Schandorff, leader della Gold Cup, e che domani si contenderà il titolo contro la Ferrari delle Iron Dames, Sarah Bovy/Michelle Gatting/Rahel Frey, che hanno terminato nella parte bassa della graduatoria, in P34.

Ferr71

Solo 12ma piazza invece per Iron Lynx  con l’altra 488 GT3 contraddistinta dal #71, in gara con Antonio Fuoco per il titolo Pro Endurance.

Appuntamento a domenica per le qualifiche alle 9.00 locali, e la gara, della durata di 3 ore, che partirà alle ore 15.00.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe, Ferrari Races

GETSP

GTWC Europe – AMG Team GetSpeed al top nelle libere di Barcelona

Maro Engel ed il Team GetSpeed iniziano bene il fine settimana di Barcellona del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup segnando il giro veloce nella prima sessione di prove libere.

Il pilota della Mercedes AMG GT3 #2 condivisa anche con  Luca Stolz e Steijn Schothorst ha fermato il crono di 1.44.366 con 311 millesimi di vantaggio su Klaus Bachler (Dinamic Motorsport #54/Porsche) e Jack Aitken sulla Lamborghini dell’Emil Frey Racing condivisa anche con Mirko Bortolotti.

Completano la top five le due Audi di Aurelien Panis, migliore nella Silver Cup, e Luca Ghiotto Più attardate le Ferrari, pronte per rifarsi questo pomeriggio nel secondo turno previsto delle cosiddette Pre-Qualifiche,.

Da segnalare due bandiere rosse: la prima è scattata in seguito ad un testacoda da parte di Christian Klien ( JP Motorsport #111/McLaren) nel secondo tratto della pista, mentre la seconda è stata innescata all’uscita della prima chicane dopo un errore da parte di Maxime Robin (WRT #33/Audi).

Appuntamento per le Pre-qualifiche alle 13.40 locali.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC

Mc188

GTWC Europe – McLaren in vetta anche nel Bronze test

Una McLaren al comando anche nel Bronze test del round di Barcellona del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup con Miguel Ramos. Sulla 720S GT3 #188 di Garage 59, regolarmente presente in PRO-Am,  il portoghese ha stabilito il miglior tempo di 1.46.319, precedendo di soli 29 millesimi la Lamborghini Huracan GT3 #77 di James Dorlin.

Florian Scholze (HRT #5/Mercedes), Lorenzo Patrese (Tresor by Car Collection #11/Audi) e Ralf Bohn (Herberth Motorsport #911/Porsche) concludono nell’ordine la top five prima delle due sessioni di prove libere che si terranno domani.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC

McLaren

GTWC Europe – Primi giri a Barcelona

Nei test di Barcelona, sede questo fine settimana dell’ultimo atto del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup, è stata la McLaren a controllare la scena in entrambe le sessioni.

Il giro più veloce è stato segnato dalla 720S GT3 #111 di Vincent Abril/ Dennis Lind/Christian Klien (JP Motorsport) nel pomeriggio, fermando i cronometri in 1.45.536, 72 millesimi di scarto sull’Audi #32 di WRT affidata a Dries Vanthoor/Charles Weerts /Ricardo Feller.

Benjamin Goethe/Thomas Neubauer/Jean-Baptiste Simmenauer (WRT #30/Audi) hanno concluso al terzo posto overall con il miglior tempo della Silver Cup, davanti ad Alessio Picariello/Klaus Bachler/Matteo Cairoli (Dinamic Motorsport #54/Porsche). Presente nella parte alta della graduatoria anche la Mercedes di Maro Engel/Luca Stolz/Steijn Schothorst (Team GetSpeed #2) con il quinto posto assoluto.

Il programma odierno è limitato al Bronze Test, sabato 1° ottobre si terranno invece libere e pre-qualifiche.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC

Barc_long

GTWC Europe – 49 vetture per il gran finale di Barcelona

SRO ha reso nota la lista dei piloti che parteciperanno il prossimo weekend alla 3h di Barcellona, epilogo del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup, che assegnerà gli ultimi titoli in palio a due settimane dalla chiusura della Sprint Cup di Valencia che ha incoronato anche Raffele Marciello quale campione overall, bis del titolo 2018.

Tra le novità, da segnalare un cambio importante in casa Iron Lynx, team che si contenderà con Antonio Fuoco il titolo PRO contro la Mercedes #88 di Raffaele Marciello/Jules Gounon/Daniel Juncadella (Akkodis ASP), leader dopo l’acuto di Spa-Francorchamps.

Fuoco si alternerà con il campione 2021 Alessandro Pier Guidi ed Alessio Rovera, in scena nuovamente nel GTWC Europe al posto di Daniel Serra. Il brasiliano e Davide Rigon non si recheranno in Catalogna visto l’impegno con Risi Competizione a Road Atlanta nella Petit Le Mans, in cui l’accoppiata si alternerà con James Calado sulla Ferrari iscritta in GTD PRO.

Il britannico dal canto suo cederà il proprio posto sulla 488 GT3 #51 di Iron Lynx a Giancarlo Fisichella, fresco vincitore a Vallelunga nel Campionato Italiano GT Endurance, che si alternerà al volante con Nicklas Nielsen e Miguel Molina.

L’ultima tappa dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship costringerà anche l’olandese Nick Catsburg ad un cambio di programma. Il pilota BMW sarà infatti presente come sempre come terzo uomo di Corvette Racing #3 in GTD PRO con Antonio Garcia e Jordan Taylor, una situazione che ha costretto ROWE Racing a chiamare in causa al suo posto l’altro factory driver BMW Philipp Eng. Augusto Farfus e Nick Yelloly si alterneranno con l’austriaco, protagonista la settimana scorsa nel DTM.

Appuntamento sul Circuiti de Catalunya a partire da venerdì 30 settembre con le prime libere.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe

L’Entry list di Barcelona

SRO_2023

GTWC Europe – SRO modifica i propri calendari: la 24H di Spa passa ad inizio luglio

Cambiano i programmi di SRO dopo l’annuncio del calendario F1, che prevede di disputare il GP del Belgio nell’ultimo weekend di luglio, vale a dire nel medesimo fine settimana tradizionalmente riservato alla 24h di Spa-Francorchamps. A causa di ció la 24h di Spa-Francorchamps si sposta ad inizio luglio, una modifica che cambia gran parte del calendario annunciato due mesi fa.

La tappa nelle Ardenne del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS, valida anche per l’Intercontinental GT Challenge Powered by Pirelli si svolgerà quindi nel weekend dell’1-2 luglio al posto di Misano Adriatico. Il round romagnolo valido per la Sprint Cup passa a metà mese, prima della prova Sprint del Nürburgring, che torna in gioco al posto di Magny-Cours.

Monza manterrà il ruolo di season opener dell’Endurance Cup, ma con una settimana di ritardo rispetto a quanto anticipato; la manifestazione Sprint di Zandvoort invece slitta in a metà ottobre, a  distanza di 15 giorni dall’epilogo dell’Endurance Cup in quel di Barcellona.

Calendario aggiornato Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS 2023

– Test ufficiali Paul Ricard 7-8 marzo – Test ufficiali TotalEnergies 24 Hours of Spa 23/24 maggio

  1. Monza (Endurance) –  22/23 aprile
  2. Brands Hatch (Sprint) –  13/14 maggio
  3. Paul Ricard (Endurance) – 3/4 giugno
  4. 24h Spa (Endurance) – 1/2 luglio
  5. Misano (Sprint) – 15/16 luglio
  6. Nuerburgring  (Sprint) – 28-30 luglio
  7. Hockenheim (Endurance) – 2/3 settembre
  8. Valencia (Sprint) – 16/17 settembre
  9. Barcelona (Endurance) – 30/1 ottobre
  10. Zandvoort (Sprint) – 14/15 ottobre

Calendario aggiornato Intercontinental GT Challenge Powered by Pirelli 2023

  1. Liqui-Moly Bathurst 12h – 3/5 febbraio
  2. Kyalami 9h – 24/25 febbraio
  3. 24h Spa – 1/2 luglio
  4. Indianapolis 8h – 8/9 ottobre
  5. Gulf 12h – da definire

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe

Akkodis

GTWC Europe – Vanthoor/Weerts chiudono in bellezza a Valencia. Marciello campione overall

Dries Vanthoor e Charles Weerts si aggiudicano la Race-2 di Valencia del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup, mentre Raffaele Marciello si aggiudica il titolo overall con una gara di anticipo.

Decisivo il doppio sorpasso nel giro conclusivo dell’Audi #32 su Aurelien Panis sull’Audi Sainteloc #25 e Timur Boguslavskiy sulla Marcedes #89 di Akkodis ASP. La giornata si chiude comunque in festa in casa AMG, con Marciello matematicamente campione della graduatoria graduatoria combinata (Sprint+Endurance) con una gara ancora da disputare.

start2

Marciello allo start su pista bagnata ha tenuto in scioltezza la leadership sotto la pioggia, mentre Dries Vanthoor cedeva il passo a Patric Niederhauser, autore di un grande spunto dalla quarta piazzola.

Nicolai Kjærgaard (Garage 59 #159/McLaren), al top degli equipaggi Silver Cup, si è messo immediatamente all’inseguimento della Top3 dopo avere avuto la meglio su Klaus Bachler (Dinamic Motorsport #56/Porsche) e Christopher Haase (Tresor by Car Collection #11/Audi).

Nei minuti seguenti le posizioni sono rimaste cristallizzate, e l’azione è ripresa dopo la sosta. Pieter Schothorst (Attempto Racing #66/Audi) si è ritrovato terzo davanti a Simon Gachet (Tresor by Car Collection #11/Audi) e a Charles Weerts #32. Nessun cambiamento invece nella vetta del gruppo con Timur Boguslavskiy, subentrato a Marciello, che manteneva il controllo su Aurelien Panis.

La pista si è asciugata progressivamente, e Panis ha iniziato ad accorciare le distanze dal leader e a mettersi negli scarichi dell’AMG GT3 #89.

WRT_race2

Tutto è cambiato però nel corso dell’ultimo giro, con Panis e Boguslavskiy hanno dovuto infatti inchinarsi a Charles Weerts #32 che sulle slick ha infilato senza molti problemi i rivali. Finale da favola per il belga di WRT, a segno con Vanthoor per la terza volta nelle ultime quattro gare.

Silver Cup

Kjærgaard ha gestito al meglio la pole position nella prima parte della corsa. Il portacolori di McLaren ha mostrato un ritmo decisamente superiore della concorrenza, capitanata da Fabian Schiller (Madpanda Motorsport #90/Mercedes) e Pierre Alexandre Jean (AF Corse #53/Ferrari).

La Mercedes ha fatto la differenza nella seconda metà dell’evento: Ezequiel Companc ha beffato Manuel Maldonado, subentrato al danese, e si è dovuto accontentare della seconda posizione conclusiva davanti alla Mercedes #87 di Casper Stevenson/Thomas Drouet (Akkodis ASP). Giornata speciale, anche in questo caso, per WRT che con Benjamin Goethe/Thomas Neubauer #30 hanno matematicamente vinto la coppa Silver nella classifica overall.

PRO-Am

Dean Macdonald (Garage #188) contro tutti nel primo stint dell’evento di Valencia. Il britannico ha amministrato con una relativa scioltezza una manifestazione che è cambiata radicalmente dopo la sosta obbligatoria. JP Motorsport #111 ha infatti avuto la meglio, imponendosi nuovamente con Patryk Krupinski / Christian Klien.

La realtà polacca ha tagliato il traguardo con solo 2″ di scarto su Miguel Ramos/Dean Macdonald. Discorso differente per Ferrari che ha chiuso la classifica della PRO-Am con Cédric Sbirazzuoli /Hugo Delacour (DLC One AF Corse #21) e Louis Machiels /Andrea Bertolini (AF Corse #52).

Podium

Appuntamento tra due settimane in quel di Barcellona, ultimo impegno dell’Endurance Cup e del GTWC Europe 2022.

Luca Pellegrini

Foto: GTWC Europe